Clicca sul like per votare
(1 Like)
  616  

L'alba nera

 

di Andrea Valli, Matilde Arcangeli e Luciano Carallo – Istituto di Istruzione Superiore "Raffaello", Urbino
 
Il racconto di un giovane ragazzo siciliano che ha vissuto il terrore del terremoto del 1908 a Messina. Momenti di estrema disperazione tra le macerie strappano l'innocenza del protagonista, spaventato e ormai stremato. Con lui, sua sorella minore e la responsabilità di portarla al sicuro. Un'esperienza difficile da dimenticare, una paura impossibile da superare.
 
Motivazione premio:
Un racconto disperato, dalla prima all'ultima riga, per ricordare il terremoto del 1908 a Messina. Tramite una scrittura lucida e una scelta accurata delle parole, gli autori scelgono una strada stilistica essenziale, volta al racconto minimale dei fatti e riservando all'aggettivazione il compito di trasmettere l'angoscia e il dolore: "asfissiante", "paralizzato", "bloccato", "flebile", "strozzato", sono infatti, e non a caso, i primi aggettivi che incontriamo nel testo. Insieme ad "amata", riferito alla città di Messina. Un racconto riuscito ed efficace, che trasmette l'angoscia e permette al lettore di empatizzare con i protagonisti. Bravi!

 

Leggi il racconto